La Comunità e l'Associazione dei Sistemisti Informatici della Pubblica Amministrazione

Il 4 ottobre si terrà l' #OpenSipaDay 2016

OpenSIPAday 2016

Come ogni anno Opensipa organizza un evento di rilievo nazionale denominato “OpenSipaDay”. Le numerose nuove norme impattano infatti sul futuro digitale della nazione in modo così sostanziale che è necessario, da ogni parte, far fronte comune affinchè gli ambiziosi obiettivi fissati possano essere raggiunti con successo. 

L'iscrizione all'evento è riservata agli iscritti al Sito e Forum di OpenSIPA, il link alla pagina di registrazione dell'OpenSIPAday è pubblicato nel Forum.

Obbligo di Wi-Fi gratuito per la PA? Sì ma come?

La fornitura del Wifi gratis nei luoghi pubblici e il nuovo articolo (otto bis) non parla più di obbligo ma dice che le amministrazioni "favoriscono, in linea con gli obiettivi dell'Agenda Digitale Europea, la disponibilità di connettività alla rete Internet presso gli uffici pubblici e altri luoghi pubblici[...]".

Quindi, rispetto alla prima stesura, non è più un obbligo ma una facoltà, o meglio, cercare di favorire la diffusione di internet, dell'utilizzo degli strumenti digitali ed ai servizi ed atti digitali della PA.

Categoria: 

Libreoffice nella PA e Regione Veneto

LibreOffice Roadshow Veneto
evento divulgativo/informativo su LibreOffice

Organizzato dalla Regione Veneto, l'evento vedrà la partecipazione di esponenti dell'Associazione LibreItalia, di The Document Foundation e di membri ufficiali dell'Advisory Board di LibreOffice per una giornata divulgativo/informativa d'avvicinamento a LibreOffice per farne conoscere potenzialità e vantaggi di utilizzo.

P.A. 4.0: Un grattacielo senza fondamenta

L’interessante articolo di Gianluigi Cogo, dal titolo “La PA 4.0 faccia un passo indietro …”, pubblicato recentemente su Agenda Digitale, è un ottimo spunto per soffermarsi a pensare cosa sin ad ora si è fatto per la costruzione di un Paese Smart, quali sono i traguardi fissati dai Governi succedutisi, e cosa in effetti si sta facendo.

Cogo, nel suo articolo mette in evidenza le assurde liturgie che ingessano la P.A. e la rendono lenta e inefficace… quella Pubblica Amministrazione “dove la maggioranza dei manager ha spento il cervello già da diversi anni considerando l'innovazione uno dei tanti adempimenti”. Come si può dargli torto? (A me personalmente è capitato di incontrare un giovane segretario generale di un ente di medie dimensioni che ebbe a disporre che le PEC venissero stampate anche se con allegati da 500 pagine…!).

Come può questa Pubblica Amministrazione accelerare la crescita e governare il cambiamento richiesto non solo dalla lungimiranza della Commissione Europea, ma soprattutto da cittadini e imprese?

Cogo ritiene che la risposta sia semplicefacendo di meno e facendo ben più di un passo indietro.

Noi in merito riteniamo invece che le risposte ai sacrosanti rilievi appena posti siano diverse e che sia necessario riflettere sulle reali cause di tanto immobilismo.

Convegno "Open data cartografici. OpenStreetMap e le sue applicazioni"

Wikimedia Italia e la comunità OpenStreetMap organizzano nella mattina di giovedì 3 dicembre 2015 presso il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano, Spazio Aperto Nave, Via Bonardi 9, Ed. 14 "Nave", Piano -1 (livello parcheggio) un Convegno dal titolo "Open data cartografici".

Il convegno rientra nell'ambito di una serie di eventi volti a promuovere l'uso degli Open Data tramite la piattaforma OpenStreetMap e ad avvicinare produttori e utilizzatori di dati aperti. 

Processo amministrativo: ribadita la validità della notifica tramite PEC

Il Consiglio di Stato, sezione terza, con la sentenza del 14 settembre 2015 n. 4270, torna ad occuparsi della validità delle notifiche degli avvocati tramite PEC, ai sensi della legge n. 53 del 1994, dopo che la sezione sesta, con la sentenza n. 2682 del 28 maggio 2015, si era pronunciata in senso positivo.

Categoria: 

Il Comune ha l' obbligo di pubblicare online le planimetrie del PRG #Padigitale

Tar Puglia Bari, sentenza n. 1253 del 16 settembre 2015

N. 01253/2015 REG.PROV.COLL.
N. 00089/2015 REG.RIC.
R E P U B B L I C A I T A L I A N A
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Puglia
(Sezione Terza)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 89 del 2015, proposto da:
Arpex Accessori di Musti Cataldo S.n.c., rappresentata e difesa dall'avv. Marco
Palieri, con domicilio eletto presso Marco Palieri, in Bari, Via Venezia n. 14;
contro

Categoria: 

La #PA digitale che verrà @AgidGov

Le luci dell’OpenSiPA Day 2015 si sono appena spente. Un gran successo per i numeri, i relatori intervenuti ma anche e soprattutto per la capacità di un gruppo di caparbi sognatori che credono fermamente che la P.A. non è solo quella dei fannulloni, ma è anche quella fatta di gente capace e volenterosa, che non rappresenta “portatori di interesse”.

Cosa è venuto fuori dall’OpenSiPA Day: Una P.A. digitale ancora giovane e troppo eterogenea fatta dai bisonti tecnologici della PA centrale e dalle formiche intraprendenti dei piccoli comuni. Una P.A. nella quale c’è chi esternalizza la propria sala server e chi ha un unico server sotto la propria scrivania.

Su tanta variopinta umanità si è abbattuta la voce forte dello Stato che spinge per realizzare un paese più moderno e meno burocratizzato, e tutti, inesorabilmente, organizzati o sprovveduti, tecnologi o amministrativi riconvertiti devono caricarsi lo stesso pesante fardello da portare di corsa al traguardo della “P.A. che verrà”.

Categoria: 

Di che cosa si parlerà all’ #Opensipaday il 22 settembre 2015 a Milano ?

OpenSIPA è nata nel 2012 con l’intento di mettere in relazione tutti gli addetti informatici della Pubblica Amministrazione ed ha appena superato la quota di 1000 iscritti grazie al proprio forum dove ogni giorno ci si scambiano problemi e soluzioni.

l tema di quest'anno dell'Opensipaday è "PA e ICT, verso quale futuro?". Infatti le numerose nuove norme impattano infatti sul futuro digitale della nazione in modo così sostanziale che è necessario, da ogni parte, far fronte comune affinchè gli ambiziosi obiettivi fissati possano essere raggiunti con successo.

Categoria: