La Comunità e l'Associazione dei Sistemisti Informatici della Pubblica Amministrazione

Ilger

Dalle norme al risultato: l’Agenda per la #semplificazione 2015-2017 approvata dal Consiglio dei Ministri (dossier)

Il Consiglio dei Ministri del 1 dicembre 2014 ha approvato l'Agenda per la semplificazione 2015-2017, già condivisa nella Conferenza Unificata del 13 novembre. Il Governo, le Regioni e gli enti locali hanno assunto un impegno comune, con un cronoprogramma definito, per assicurare l'effettiva realizzazione di obiettivi di semplificazione, indispensabili per recuperare il ritardo competitivo dell'Italia, liberare le risorse per tornare a crescere e cambiare realmente la vita dei cittadini e delle imprese.

L'Agenda punta su cinque settori strategici di intervento: cittadinanza digitale, welfare e salute, fisco, edilizia e impresa. Per ciascuno individua azioni, responsabilità, scadenze e risultati attesi.

Ecco, a titolo di esempio, alcune delle 38 azioni di semplificazione previste:

Cittadinanza digitale

Obiettivo: assicurare l'erogazione online di un numero crescente di servizi e l'accesso alle comunicazioni di interesse dei singoli cittadini e imprese direttamente via internet, con tablet o smartphone.

Tra le azioni:

▪  Pin unico: 3 milioni di utenti con un'identità digitale entro settembre 2015; 10 milioni di utenti entro dicembre 2017.

▪  Pagamenti telematici: attivazione da parte di tutte le Pubbliche Amministrazioni Centrali e Locali entro il 2016.

▪  Marca da bollo online: fase pilota entro dicembre 2015; messa a regime: dicembre 2016.

▪  Informazioni per il cittadino su "Come fare per" presentare domande, dichiarazioni, comunicazioni, accedere a servizi: link  sulla pagina di accesso  dei siti istituzionali di tutte le amministrazioni entro dicembre 2015.

... continua a leggere sul sito del Ministero della Funzione Pubblica

Categoria: